Dal latino regalia (neutro pl. sostantivato di regalis «da re, degno di un re», nel senso di «bocconi da re»), interiora di volatili commestibili (fegato, cuore, ventriglio, granelli, duroni e altro, a cui si unisce anche la cresta)