Parola francese riferita a un piccolo contenitore rotondo di pasta sfoglia (di qui il nome, «volo al vento », riferito alla sua leggerezza), alto 4-5 cm e di diametro differente a seconda che si tratti di una preparazione singola o per più persone. Aperto o chiuso da un piccolo coperchio di sfoglia, va farcito con preparazione calda o fredda.
Invenzione di Carême, originata dal gateau vole-au-vent del ‘700, ha un diametro di 15-24 centimetri, oggi però confusa con la mono porzione bouchée di 5-7 cm o la più piccola bouchée mignonne di 3-4 cm.