AutoreIl Principe
ValutazioneDifficoltàIntermedio
Porzioni1 Coperto
Tempo di Preparazione1 hrTempi di Cottura1 hrTempo Totale2 hrs

Uno dei piatti più conosciuti della cucina siciliana, spesso sbagliato dai non siciliani.

Per la storia, leggete un mio articolo, oppure quest'altro

1000 melanzane
500 sedano
250 olive bianche in salamoia snocciolate
250 cipolle
250 salsa di pomodoro densa
150 capperi dissalati
80 pinoli
80 uva sultanina
quanto basta di basilico, sale e pepe
70 zucchero
200 aceto di vino bianco
4 o 5 uova sode
1

Friggere il sedano, tagliato di sghembo e già sbianchito in acqua e sale per cinque minuti, in poco olio.
Scolarlo e metterlo da parte.

2

Friggere le melanzane, tagliate a dadi di circa 4 cm per lato, lasciate per 30 minuti in acqua fredda e sale a perdere l’amaro (con le melanzane attuali non serve), nell’olio del sedano con aggiunta di nuovo se necessario. Scolarle e metterle da parte.

3

Nello stesso olio, eventualmente rinfrescato, imbiondire le cipolle tagliate a mezza veneziana.
Aggiungere i capperi, sciacquati e strizzati, le olive a rondelle, i pinoli e l’uva sultanina ammollata e ben strizzata.
Dorare leggermente il tutto e aggiungere melanzane e sedano.

4

Bagnare con la salsa di pomodoro.
Adesso la parte più importante: sfumare con aceto e zucchero.
Dopo due minuti assaggiare e correggere di aceto, zucchero, sale e pepe (ogni aceto è diverso e le proporzioni date sono puramente indicative).

5

Lasciare intiepidire in padella e apparecchiare un piatto di portata con uno strato di caponata, un po’ di basilico minore, uno di uova sode tagliate, come si diceva una volta, a soldoni, quindi uno strato di caponata, alcuni soldoni di uova sode con delle foglioline del cuore di sedano tritate.

--------

CategoriaCucinaStile di CucinaTags,
Le quantità variano e sono da regolare a occhio, tenendo presente che il sedano sarà la metà delle melanzane.

Ingredients

 1000 melanzane
 500 sedano
 250 olive bianche in salamoia snocciolate
 250 cipolle
 250 salsa di pomodoro densa
 150 capperi dissalati
 80 pinoli
 80 uva sultanina
 quanto basta di basilico, sale e pepe
 70 zucchero
 200 aceto di vino bianco
 4 o 5 uova sode

Directions

1

Friggere il sedano, tagliato di sghembo e già sbianchito in acqua e sale per cinque minuti, in poco olio.
Scolarlo e metterlo da parte.

2

Friggere le melanzane, tagliate a dadi di circa 4 cm per lato, lasciate per 30 minuti in acqua fredda e sale a perdere l’amaro (con le melanzane attuali non serve), nell’olio del sedano con aggiunta di nuovo se necessario. Scolarle e metterle da parte.

3

Nello stesso olio, eventualmente rinfrescato, imbiondire le cipolle tagliate a mezza veneziana.
Aggiungere i capperi, sciacquati e strizzati, le olive a rondelle, i pinoli e l’uva sultanina ammollata e ben strizzata.
Dorare leggermente il tutto e aggiungere melanzane e sedano.

4

Bagnare con la salsa di pomodoro.
Adesso la parte più importante: sfumare con aceto e zucchero.
Dopo due minuti assaggiare e correggere di aceto, zucchero, sale e pepe (ogni aceto è diverso e le proporzioni date sono puramente indicative).

5

Lasciare intiepidire in padella e apparecchiare un piatto di portata con uno strato di caponata, un po’ di basilico minore, uno di uova sode tagliate, come si diceva una volta, a soldoni, quindi uno strato di caponata, alcuni soldoni di uova sode con delle foglioline del cuore di sedano tritate.

CAPONATA BAROCCA
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento