AutoreIl Principe
Valutazione

Porzioni10 Coperti

Un classico della cucina messinese delle feste.
Consultare anche ragù.

600 pasta corta
5 uova sode
150 piselli
3 melanzane
150 salame fresco
200 ragusano
120 pecorino canestrato grattugiato
pane grattugiato

il giorno prima:
1

Preparare il ragù.

2

Tagliare le melanzane a fette alte mezzo centimetro. Se necessario spurgarle*, infarinarle leggermente e friggerle in immersione.
Conservarle in carta assorbente o carta da cucina.

3

*spurgare le melanzane:
metterle in un colapasta, salarle leggermente e lasciarle riposare per almeno mezzora, in modo che perdano un po’ di acqua;
tamponarle con carta da cucina per asciugarle bene.

4

Preparare le uova sode (meglio una in più) e lessare i piselli.

il giorno del servizio:
5

Bollire 'al dente' la pasta in acqua salata, scolarla e stenderla a temperatura ambiente su una teglia. Eventualmente mescolarla con un filo striminzito di olio.

6

Tagliare a dadini il salame, a fettine il caciocavallo e a spicchi o a soldoni le uova sode.

7

Oliare la pirofila e spolverarla di pangrattato.

8

Condire la pasta con il ragù e un terzo del canestrato grattugiato.

9

Stendere uno strato di pasta e coprirlo con una manciata di piselli, fettine di ragusano e pezzi di salame. Coprire con delle fette di melanzana, soldoni di uova e spolcerata di canestrato. Ripetere fino a riempire la pirofila, finire con uno strato completo di melanzane, coperto da canestrato grattugiato.

10

Coprire la teglia con un foglio di carta d'alluminio.
Infornare a 160° per 25 minuti.
Togliere l'alluminio e alzare a 200° per 7-10 minuti per formare una gustosa crosticina sopra.

11

Togliere dal forno, invitare alla calma i commensali, ma servire dopo 5 minuti perché è bollente!

Le dosi proposte sono indicative, regolatevi secondo la grandezza della pirofila e il numero di commensali.

 

Ingredients

 600 pasta corta
 5 uova sode
 150 piselli
 3 melanzane
 150 salame fresco
 200 ragusano
 120 pecorino canestrato grattugiato
 pane grattugiato

Directions

il giorno prima:
1

Preparare il ragù.

2

Tagliare le melanzane a fette alte mezzo centimetro. Se necessario spurgarle*, infarinarle leggermente e friggerle in immersione.
Conservarle in carta assorbente o carta da cucina.

3

*spurgare le melanzane:
metterle in un colapasta, salarle leggermente e lasciarle riposare per almeno mezzora, in modo che perdano un po’ di acqua;
tamponarle con carta da cucina per asciugarle bene.

4

Preparare le uova sode (meglio una in più) e lessare i piselli.

il giorno del servizio:
5

Bollire 'al dente' la pasta in acqua salata, scolarla e stenderla a temperatura ambiente su una teglia. Eventualmente mescolarla con un filo striminzito di olio.

6

Tagliare a dadini il salame, a fettine il caciocavallo e a spicchi o a soldoni le uova sode.

7

Oliare la pirofila e spolverarla di pangrattato.

8

Condire la pasta con il ragù e un terzo del canestrato grattugiato.

9

Stendere uno strato di pasta e coprirlo con una manciata di piselli, fettine di ragusano e pezzi di salame. Coprire con delle fette di melanzana, soldoni di uova e spolcerata di canestrato. Ripetere fino a riempire la pirofila, finire con uno strato completo di melanzane, coperto da canestrato grattugiato.

10

Coprire la teglia con un foglio di carta d'alluminio.
Infornare a 160° per 25 minuti.
Togliere l'alluminio e alzare a 200° per 7-10 minuti per formare una gustosa crosticina sopra.

11

Togliere dal forno, invitare alla calma i commensali, ma servire dopo 5 minuti perché è bollente!

PASTA ‘NCASCIATA
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento