Una costata fiorentina era al punto di giusto di frollatura: 45 giorni!
Ma era troppa per una sola persona (forse), ma sicuramente troppo poco per sei persone.Allora ho pensato ad aggiungere un primo. Daniela mi ha suggerito: “perché non prepari quella strana pasta con i porri?” Vabbene!
Un veloce aperitivo in terrazzo: finalmente! La stagione è buona e ci si sta volentieri.
Non ve lo racconto, perché è simile a tanti aperitivi già raccontati.

Prima portata: SEDANI AI PORRI

I sedani ai porri: ricetta molto apprezzata: non ne è avanzata!

Seconda portata: COSTATA ALLA GRIGLIA

Per una costata alta circa 5 centimetri, calcolate 3 minuti da una parte, 2 minuti e mezzo dall’altra e un minuto in piedi sull’osso. Rifinite la cottura in forno a 180° per 5 minuti.
Un riposo di due minuti e poi tagliatela e servitela.
Questa volta l’ho accompagnata con della maionese e della senape alle erbe fini; un filo d’olio extravergine toscano e sale Maldon affumicato, al servizio.
A completamento della portata due formaggi, particolarmente saporiti di cui uno insaporito al tartufo!

Alla fine del gelato comprato, una Viennetta, un buon caffè, rum e gin tonic…
Piacevolissima serata, ravvivata anche da due gol del Milan.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento